Zambon Health Factory

Zambon ha realizzato la ristrutturazione dello stabilimento di Vicenza con una struttura di accoglienza e comunicazione d’eccezione

La vita d’ufficio è cambiata molto negli ultimi anni, sia per l'avvento massiccio della tecnologia, sia per il conseguente adattamento degli stili di vita.

Sono aumentate le possibilità di produrre e di comunicare, di organizzare e programmare e abbiamo a disposizione molti più strumenti per migliorare le nostre condizioni di vita e vivere meglio tutti insieme. Se questo è visibile negli uffici e nel mondo del lavoro generalizzato delle aziende di servizio e di produzione di beni di consumo, lo è con maggiore evidenza nelle aziende ad alto contenuto scientifico e tecnologico che trasferiscono le conquiste della conoscenza al servizio dell’organismo biologico umano e alla difesa della salute.Al contempo non si può dire che il mondo sia diventato più produttivo e comunicativo, più organizzato e programmato. Anzi. Forse ci sentiamo più esposti di prima ai capricci del destino e al maldestro fare degli uomini. Sembra quasi che il progresso nelle conquiste del sapere viaggi su binari completamente indipendenti da quella della vita di tutti i giorni. È per questo che è necessario investire negli uomini, nella loro capacità di aggregazione e nella distribuzione della conoscenza scientifica e non solo scientifica. Se non c'è partecipazione non c'è consapevolezza, e salta il pilastro fondamentale di qualsiasi atteggiamento etico e morale.

Anche l'architettura partecipa a questo sforzo. Churchill diceva che per investire sugli uomini bisogna farli vivere in ambienti migliori, che non esiste condizione migliore per generare innovazione e qualità se non quella di una vita in un ambiente capace di soddisfare le legittime e sacrosante richieste di comfort e piacevolezza e ispirare il raggiungimento di obiettivi migliorativi. Cosa che gli uomini non sanno richiedere perché nella mentalità comune si pensa che il "discomfort" stimoli meglio.

In questa fase di vita aziendale Zambon ha deciso di investire proprio su questo e dotare lo stabilimento di Vicenza di una struttura di accoglienza e comunicazione d’eccezione. In concomitanza con la necessità di rivedere la distribuzione interna, riallocare gli ingressi e potenziare un collegamento industriale dell’asse produttivo, è stato realizzato Z Building, un ampio edificio che caratterizza l'architettura dello stabilimento storico e soprattutto riconfigura la vita aziendale e lo stile nelle relazioni con il personale, con i collaboratori, con i visitatori e gli ospiti.È necessario credere nell'istituzione "industria" come struttura sociale. Non abbiamo alternativa all'industria e ad un efficiente sistema produttivo e di ricerca scientifica e tecnologica. Siamo castigati a progredire e a diffondere benessere e l'umanità non smetterà mai di cercare condizioni di vita migliori. Mai, nonostante le incomprensioni, le stupidità, la cattiveria di tanti. Per fortuna.Perché il successo e il piacere di una piena gratificazione arrivano proprio quando si è in grado di far avanzare, anche di poco, di pochissimo, lo stato della condizione dell’uomo sul pianeta. Credere nell'industria vuol dire credere nell'uomo industrioso e positivo che ha fiducia nel mondo, nell'umanità, nella socialità.

Mai come oggi abbiamo con tanta chiarezza di fronte i temi centrali dell'evoluzione, gli argomenti che chiedono attenzione e soluzioni urgenti: energia e organizzazione. Energia e non solo energie rinnovabili per far marciare le nostre macchine. Certamente anche quella, ma ci vuole anche energia umana, entusiasmo di chi ci crede e vuole. Quella forza di volontà che fa andare avanti le cose e ispira le soluzioni.

Organizzazione perché l'efficienza è un'attitudine sociale e molti grandi problemi sono risolvibili solo se operiamo insieme con chiari ruoli e specifici obiettivi. E questa è industria.Gandhi è stato il primo nella galleria dei personaggi Zambon a rappresentazione dei valori aziendali e il suo pensiero è il più adatto a testimoniare il valore etico di investire nella coscienza degli uomini e nella loro operosità.

(Michele De Lucchi, settembre 2013)

Cliente

Zambon s.p.a.

Cronologia

Progettazione: 2010 - 2011

Realizzazione: 2013

Stai cercando qualcosa in particolare? Parliamone :)