Mostra “DoorScape. Lo Spazio oltre la Soglia”

L’allestimento di “DoorScape. Lo Spazio oltre la Soglia” è stato concepito con l'intento di rispettare l'identità unica del luogo che lo ospita: l’area Carlo Scarpa di Palazzo Querini Stampalia a Venezia, che si distingue per le ricercate soluzioni formali e materiche, come i riquadri in calcestruzzo dei pavimenti, le lastre di travertino delle pareti e le suggestive vibrazioni di luce create dai riflessi dell'acqua. L’esposizione è dedicata ai primi dieci progetti selezionati dalla Giuria del concorso DoorScape, organizzato da Oikos e dalla Fondazione Querini Stampalia per dare valore allo spazio d’ingresso e rimarcare come questo sia parte integrante dell’architettura. Lungo il percorso espositivo, questi progetti sono raccontati attraverso i modelli concettuali in legno dell’artista e designer Matteo Diciommo, appositamente realizzati per l’occasione. Per la loro esposizione, sono stati utilizzati due supporti distinti, entrambi realizzati in ferro nero...

Leggi di più

L’allestimento di “DoorScape. Lo Spazio oltre la Soglia” è stato concepito con l’intento di rispettare l’identità unica del luogo che lo ospita: l’area Carlo Scarpa di Palazzo Querini Stampalia a Venezia, che si distingue per le ricercate soluzioni formali e materiche, come i riquadri in calcestruzzo dei pavimenti, le lastre di travertino delle pareti e le suggestive vibrazioni di luce create dai riflessi dell’acqua.
L’esposizione è dedicata ai primi dieci progetti selezionati dalla Giuria del concorso DoorScape, organizzato da Oikos e dalla Fondazione Querini Stampalia per dare valore allo spazio d’ingresso e rimarcare come questo sia parte integrante dell’architettura. Lungo il percorso espositivo, questi progetti sono raccontati attraverso i modelli concettuali in legno dell’artista e designer Matteo Diciommo, appositamente realizzati per l’occasione. Per la loro esposizione, sono stati utilizzati due supporti distinti, entrambi realizzati in ferro nero laminato. Nel centro della prima sala si trova un podio dedicato interamente al modello del vincitore, “Il Portale” di Setion Branko. Nella sala adiacente, un lungo tavolo accoglie gli altri nove modelli. Completano l’allestimento due panche e i totem informativi.

L’insieme si configura come una partitura che parla di armonia, coerenza e dell’incontro tra arte, design e architettura. Tutti gli elementi dell’allestimento sono stati ottenuti da una singola lastra sottile tagliata con precisione al laser. L’assemblaggio a incastro dei moduli così ottenuti crea una composizione articolata di linee e angoli, che segue le fughe della pavimentazione, mantenendo una continuità con le geometrie del luogo. Le striature blu del ferro, che derivano dal processo di laminazione, esaltano la matericità dei modelli in legno, creando un interessante contrasto tra materiali e tonalità fredde e calde.

Leggi di meno

Area

Architettura

Timeline

2023

Tipologia

Allestimento

Cliente

Oikos Venezia

Stato

Realizzato

  • Leggi la storia
  • Leggi la storia
  • Leggi la storia
  • Leggi la storia
  • Leggi la storia

Progetti recenti

Nei nostri progetti confluiscono competenze di architettura, design, grafica e arte
per creare ambienti fluidi e accoglienti